Storia

Le origini della Biblioteca del Conservatorio Umberto Giordano risalgono a quelle dell’omonima Scuola d’Archi, costituita nel 1914 e denominata successivamente Scuola di Musica, poi Liceo Musicale Umberto Giordano nel 1928. Nel 1943, con i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale, l’ex-Convento di San Gaetano che ospitava il Liceo andò completamente distrutto insieme agli strumenti e al patrimonio librario. All’indomani della guerra, appena ricostruito l’Istituto, la biblioteca conobbe un periodo di rinascita, anche grazie a numerose donazioni private. Il patrimonio della Biblioteca prima della statizzazione dell’Istituto (agosto 1977, Legge 663) è stimabile in circa 5.000 unità.  Il fondo storico, costituito di materiale del periodo a cavallo fra la fine del XIX e i primi decenni del XX secolo, comprende un piccolo settore dedicato alla composizione e alla trattatistica, oltre a numerosi spartiti di opere, libretti, raccolte pianistiche, pot-pourri e fantasie per banda, che documentano l’attività didattica, culturale e artistica della Foggia dell’epoca, dedita in gran parte al melodramma e alla musica per banda.  Attualmente il patrimonio bibliografico  ammonta a circa 12.000 unità fra musica a stampa, trattati, metodi e letteratura musicologica, circa 250 libretti, 220 manoscritti e 70 fra riviste e periodici, dei quali 18 titoli correnti.