Storia della musica

 

 

PERIODO di studio

(1 anno)

LIVELLO A

 

O.S.A.

Obiettivi Specifici di Apprendimento

 

CONOSCENZE

-          Conoscenza generale della storia della musica dalle origini al primo Settecento.

-          Evoluzione storica ed estetica della musica tra il IV e il XVII secolo, attraverso il confronto fra teoria e prassi (negli aspetti speculativi e tecnico-esecutivi), la rassegna delle fonti principali, i repertori (con particolare attenzione al passaggio tra monodia gregoriana e polifonia) e i contesti sociali dell’attività musicale in ambito sacro e profano.

 

ABILITÀ

-          Rappresentare per iscritto, attraverso l’uso di schemi di sintesi appropriati, strutture, relazioni , concetti, elaborati durante le fasi dello studio analitico.

-          Acquisizione delle primarie metodologie e degli strumenti (dizionari enciclopedici, repertori, cataloghi, ecc.) per la ricerca bibliografico-musicale e discografica.

-          Conoscenza dei momenti fondamentali e acquisizione di capacità di orientamento nei principali repertori disponibili relativamente al periodo storico-musicale in oggetto.

 

COMPETENZE

Al termine del Periodo di studio lo studente:

-          Individua e conosce i tratti costitutivi e distintivi che caratterizzano opere, repertori, autori e correnti musicali, relativamente alle diverse epoche trattate, dimostrando padronanza nelle relative concettualizzazioni storiche e storiografiche.

-          Conosce le fonti e i modelli procedurali della ricerca storico-musicale in relazione ai repertori e ai vari periodi storici.

-          Acquisisce la capacità di riconoscere all’ascolto i tratti caratteristici di uno stile musicale.

 

PROGRAMMA

 

1)       Le antiche popolazioni e le prime civiltà storiche

L’etnomusicologia. La preistoria e i primi strumenti musicali. Le prime civiltà storiche: mesopotamici, egiziani, ebrei e cinesi.

2)       La musica nell’età classica greco-romana

I miti musicali e le testimonianze più antiche. L’armonia e la teoria dell’ethos. Gli strumenti musicali. I nomoi e la produzione lirica, poetica e musicale. La notazione. Tragedia e commedia. La musica a Roma.

3)       La monodia ecclesiastica e il gregoriano nel primo millennio dell’epoca cristiana

La nascita della nuova tradizione cristiana. Il canto gregoriano e franco-romano. La Messa, l’Officio e gli Inni. Lo stile musicale e la notazione. Sequenza, tropo e conductus.

4)       Monodia medievale non liturgica

Diffusione della tradizione profana. Trovatori e trovieri. Minnesänger. Stili e problemi interpretativi. Dramma liturgico e teatro nel Medioevo.

5)       Teoria ed estetica musicale nel Medioevo. I primi secoli della polifonia

Trattati e trattatisti. La notazione neumatica e Guido d’Arezzo. La solmisazione. Strumenti musicali e danza. La polifonia dalle origini alla scuola di Notre Dame. Il mottetto. Il contrappunto e la notazione mensurale.

6)       La polifonia francese e italiana nel XIV secolo

L’Ars nova francese e italiana. Notazione, stile musicale e forme. Guillaume de Machault. Il Trecento italiano: compositori e forme. L’ars subtilior.

7)        Le scuole in Europa dal Quattrocento al Cinquecento

I compositori inglesi del primo Quattrocento. La polifonia franco-fiamminga. Compositori e forme.

8)       Il Rinascimento musicale italiano e la musica europea del XVI secolo

La musica nelle corti umanistiche. Frottola e villanella. Il madrigale. Palestrina. I Paesi tedeschi e la riforma protestante. Francia, Inghilterra e Spagna. La stampa musicale.

9)       Musica e Teoria nel Rinascimento

Dalla modalità all’armonia. Musica “espressiva”. Il problema delle accordature. Nascita della musica strumentale. Strumenti e letteratura strumentale in uso nel Cinquecento.

10)   Il canto monodico e il melodramma italiano. Il Seicento vocale europeo.

La commedia madrigalesca e le origini del melodramma. Claudio Monteverdi. La cantata. L’opera a Roma, Venezia e Napoli. Paesi tedeschi, Francia e Inghilterra.

11)   La musica strumentale nel XVII secolo

Forme strumentali. Frescobaldi e la musica a tastiera. Sonata, concerto e suite. Musica per insieme strumentale in Italia e all’estero. Tonalità e temperamento.

12)   Musica sacra tra Sei e Settecento

Musica sacra e oratorio nel ‘600. Il dibattito sulla musica sacra e produzione musicale italiana. Francia. Paesi tedeschi. Bach. Inghilterra. Haendel.

13)   Il teatro musicale italiano del Primo Settecento

Il melodramma a Napoli. A. Scarlatti. L’opera a Venezia. Struttura produzione e contesti dell’opera seria. Critiche al melodramma e riforma del libretto. Intermezzi, opera buffa e “commedia per musica”.

14)   Il teatro musicale europeo del primo Settecento

Francia. Rameau. Opéra-comique. Inghilterra. Haendel. Germania, Austria ed altri Paesi europei. La cantata profana.

15)   La musica strumentale italiana ed europea tra Sei e Settecento

Gli strumenti musicali. Corelli. Il concerto. Torelli, Vivaldi, Tartini. Clavicembalisti ed organisti. Domenico Scarlatti. Francia. Germania. Bach.

 

ESAME

 

Discussione su un argomento a scelta del candidato (che potrà essere elaborato anche in forma scritta) e di uno scelto dalla Commissione.

 

PERIODO di studio

(1 anno)

LIVELLO B

 

O.S.A.

Obiettivi Specifici di Apprendimento

 

CONOSCENZE

-          Conoscenza generale della storia della musica dal Settecento al Novecento e sino ai giorni nostri.

-          Evoluzione storica ed estetica della musica dal XVIII al XX secolo, attraverso il confronto tra teoria e prassi (negli aspetti speculativi e tecnico-esecutivi), la rassegna delle fonti principali, i repertori e i contesti sociali dell’attività musicale in ambito sacro e profano.

-          Le fonti musicali, loro accessibilità ed interpretazione dei dati per la ricostruzione della musica del passato.

-          Ascolti guidati, analisi, letture e proiezioni in video.

 

ABILITÀ

-          Rappresentare per iscritto, attraverso l’uso di schemi di sintesi appropriati, strutture, relazioni , concetti, elaborati durante le fasi dello studio analitico.

-          Acquisizione delle primarie metodologie e degli strumenti (dizionari enciclopedici, repertori, cataloghi, ecc.) per la ricerca bibliografico-musicale e discografica.

-          Conoscenza dei momenti fondamentali e acquisizione di capacità di orientamento nei principali repertori disponibili relativamente al periodo storico-musicale in oggetto.

 

COMPETENZE

Al termine del Periodo di studio lo studente:

-          Elabora e realizza una ricerca di tipo storico-musicale o etnomusicologico o antropologico-musicale, assumendo come campo d’azione il contesto socio-culturale di appartenenza.

-          Forma capacità indirizzate alla utilizzazione delle nozioni apprese: riconoscimento di uno stile musicale di un’epoca o di un autore all’ascolto, osservazione critica e consapevole di varie interpretazioni di un medesimo brano, impiego del proprio patrimonio culturale, storico e analitico nell’esecuzione.

-          Utilizza in modo appropriato gli strumenti concettuali e lessicali specifici della disciplina.

 

PROGRAMMA

1)      La musica nell’età dell’Illuminismo

La teoria musicale. Rameau. L’affermazione del sistema tonale. Cultura, musica e società nel Settecento. Lo stile galante e lo stile della sensibilità. Musica sacra.

2)      Teatro d’opera e musica strumentale nel Settecento

Melodramma e riforme. Gluck. Il Singspiel. Forme della musica strumentale: sinfonia, concerto, sonata. Musica da camera. La forma sonata.

3)      Lo stile classico. Haydn e Mozart.

Il concetto di classicismo musicale. Haydn. Mozart.

4)      Dall’Illuminismo al Romanticismo

Rossini. Beethoven. Caratteri e tendenze del Romanticismo musicale. Schubert. Mendelsshon. L’opera teatrale tedesca. Weber. Schumann.

5)      La musica strumentale dell’Ottocento

Aspetti caratteristici del linguaggio musicale. La musica per pianoforte. Chopin. L’orchestra. Berlioz. Brahms. Bruckner e Mahler. Musica strumentale in Francia.

6)      L’opera italiana dell’Ottocento

Teatro, tradizione e cultura. Donizetti. Bellini. Verdi. Drammaturgia verdiana.

7)      Il teatro musicale in Germania e Francia

L’opera tedesca. Richard Wagner. Opéra-Comique. Grand-Opéra. Opéra-Lirique.

8)      Nazionalismo e realismo nella musica dell’Ottocento

Scuole nazionali. Russia. Boemia. Paesi scandinavi. Spagna. Altri Paesi.

9)      Francia tra impressionismo, simbolismo e modernità

Tra Otto e Novecento. Debussy. Ravel. Satie e il gruppo dei Sei.

10)   La Scuola musicale di Vienna

Espressionismo. Schoenberg. Dodecafonia. Berg e Webern.

11)   La musica nell’Est europeo

Skrjabin, Stravinskij, Bartok, Prokof’ev, Sŏstakovic.

12)   Il Novecento in Italia

La “Giovane Scuola” e l’opera verista. Puccini. Busoni. La “Generazione dell’Ottanta” e i primordi della musicologia in Italia. Dallapiccola. Petrassi.

13)   Tra le due guerre

Novità e cambiamenti. Hindemith. Musica e politica. Spagna. De Falla. Inghilterra. Britten. Francia. Messiaen.

14)   La musica negli Stati Uniti

Cenni storici e primi compositori. Gershwin e altri. Avanguardie. Ives e Cowell. Cage.

15)   Il secondo Novecento

Italia: Maderna, Nono, Berio. Francia: Boulez, Xenakis. Germania: Henze, Kagel, Schnebel, Stockhausen. Est europeo ed altri Paesi.

 

ESAME

Discussione su un argomento a scelta del candidato (che potrà essere elaborato anche in forma scritta) e di uno scelto dalla Commissione.